Le case vacanze preferite dagli italiani

Negli ultimi anni si è assistito ad un progressivo riavvicinamento dell’uomo alla natura e agli spazi aperti, lontani dalla città, dallo smog e dalla routine. Sempre di più vogliamo trascorrere le vacanze estive o invernali in luoghi dove poter stare tranquilli e ricaricare le batterie. Anche la pandemia che ha colpito il nostro Paese ci ha spinto a riscoprire i ritmi lenti e il piacere di fare una passeggiata anche in solitudine.

Proprio per questo l’interesse verso le case vacanze negli ultimi mesi si è spostato maggiormente verso le case in montagna e campagna anziché le case al mare o al lago. Leggi l’articolo per saperne di più sulle case vacanze che hanno preferito gli italiani…buona lettura!

Casa in montagna 

L’estate 2020, nonostante la presenza del virus, ha registrato dei buoni numeri per quanto riguarda i flussi turistici; a spostarsi sono stati gli stessi italiani con la propria auto che hanno raggiunto la costa tirrenica e quella adriatica, fino al Salento per godersi un pò di mare, scegliendo soluzioni in affitto senza rinunciare a tutti i comfort. Ma le mete preferite sono state le seconde case, soprattutto quelle in montagna:  la paura del virus è ancora presente e per questo scegliere dei luoghi in cui trascorrere il tempo all’aperto e in cui l’affluenza, seppur presente, non creava situazioni di “assembramento” è stata la soluzione migliore. Le case in montagna sono state la perfetta soluzione per chi aveva voglia di “rimettersi in moto” dopo il lockdown, con escursioni e visite dei borghi alpini, ma soprattutto per godersi i momenti di tranquillità con la propria famiglia.

Casa in campagna

E insieme alle case in montagna, altra meta super gettonata è stata quella delle seconde case in campagna: l’idea di poter trascorrere le vacanze a contatto con la terra, di poterla coltivare e (magari) raccogliere i propri frutti è stata condivisa da molti italiani. Il piacere di “rimanere” a casa e magari preparare ricette tradizionali con ingredienti e metodi che avevamo un pò dimenticato hanno condizionato molti di noi.

Le case vacanze inoltre si sono rivelate ottime anche per lavorare: molti smart workers infatti hanno deciso di prolungare il loro soggiorno per poter godere dell’aria pulita e del silenzio nei momenti di pausa dal lavoro.

Il mercato delle seconde case

I valori medi di un immobile per le vacanze oscillano al momento tra i 1.995 e 2.155 euro al mq per le abitazioni centrali; tra i 1.300 e i 1.500 euro al mq per quelle periferiche. Gli immobili più costosi restano quelle delle località più gettonate, come Madonna di Campiglio per le mete alpine e Forte dei Marmi per quelle marittime, dove i valori al mq superano i 10.000 euro. (dati  estratti dall’Osservatorio nazionale immobiliare turistico di FIMAA e Confcommercio).

Dopo aver dato uno sguardo di massima all’andamento dei mercati tradizionali delle case vacanze si potrebbero valutare soluzioni alternative e più vantaggiose in termini economici guardando il mercato degli stessi immobili nelle aste immobiliari. Acquistare la propria casa vacanza all’asta è una valida alternativa, soprattutto in questo periodo che vedono le condizioni di mercato particolarmente favorevoli, con proposte di mutui a tassi più vantaggiosi rispetto a qualche tempo fa. 

Se sei interessato ad acquistare la tua casa vacanza all’asta contattaci via mail a info@astaadvisor.com o chiamaci al numero 348 434 6316

Un esperto sarà a tua disposizione per spiegarti le modalità di acquisto e proporti le migliori soluzioni.